LA NATURA E LE SUE GRANDI MERAVIGLIE

mercoledì 3 luglio 2013

Acacia.


Acacia (Robinia pseudoacacia).

E'  un albero appartenente alla famiglia delle Fabaceae.

Si presenta con fusto eretto, chioma molto ramificata rotonda, tendente a scomporsi nel corso degli anni.
I suoi rami allo stadio giovanile presentano delle spine .

Ha fusto con corteccia caratterizzata da profonde evidenti solcature.
Ha foglie di colore verde chiaro, che diventano di un giallo intenso, quasi dorato prima di cadere in autunno.

 
Albero che si adatta bene a qualsiasi tipo di terreno, praticamente infestante lo si trova da quota 0 mt sl.m fino ad altitudine di 1000 mt s.l.m.

Non teme ne il freddo, tantomeno l'inquinamento, pianta straordinariamente forte, non ha neppure parassiti come nemici.

In periodo che và da maggio a giugno produce i suoi caratteristici fiori, rappresentati da grappoli di piccoli fiori bianchi profumatissimi.


Grappoli di fiori che producono un nettare molto apprezzato dalle api, che invadono completamente le piante di acacia, trasformando quel nettare in prezioso e pregiato miele, quello appunto di acacia.




Per gli eventuali usi della acacia, soprattutto in medicina, vi rimandiamo al visitare siti specializzati in argomento, vi proponiamo però un impiego in cucina dell'acacia, o meglio dei suoi fiori.

Fiori da Acacia fritti...occorrente: alcuni grappoli di fiori freschi, (magari raccolti da una pianta lontano da polvere e altri agenti inquinanti)...della farina bianca, acqua ghiacciata...olio per friggere.

Preparazione: con la farina e l'acqua ghiacciata  preparate una normale pastella per  frittura, pastellate i grappoli avendo cura di sgocciolarli dagli eccessi del composto,avrete nel frattempo messo al fuoco una padella con abbondante olio per frittura, quando l'olio sarà alla giusta temperatura, immergete i grappoli uno alla volta, muovendoli un pò cosi che i fiori si separino tra di loro durante la frittura, fate dorare leggermente togliete dalla padella un pizzico di sale e....sentirete che gusto.

Foto di pianta e fiori da acacia scattate in Toscana loc.Venturina (LI).
Gli Admin.


4 commenti:

annibale ha detto...

Ciao a complimenti per la scheda....buonissimo il miele di acacia.
Annibale

Stefano Antonello ha detto...

Già troppo buono il miele di acacia...siamo daccordo con te...ciao Annibale dagli Admin.

Roberto ha detto...

Sono un amante delle piante in genere, non pensavo assolutamente che i fiori di acacia, buoni per il pregiato miele, potessero essere commestibili.
Ciao e complimenti per la scheda molto sintetica ma esaustiva.

Stefano Antonello ha detto...

Ancora grazie...si sono commestibili e...buonissimi.
Saluti dagli Admin.